home / la giuria / Alberta Campitelli
 

Sezioni correlate

Mappa: cerca per regione scegliendo dalla cartina qui sopra

cerca

Il Parco del Giorno

Villa Bonaparte

Il giardino si apre davanti forma un terrazzo sul sottostante borgo (la villa sorge su un pendio) mentre nel retro c'è un bellissimo parco di otto ettari,

» approfondimento


Alberta Campitelli

Dirigente Beni Culturali della Sovrintendenza del Comune di Roma, Direttore della U.O. Ville e Parchi Storici.

 

Ha pubblicato numerosi saggi e libri sulle ville di Roma e del Lazio, in particolare su Villa Borghese, su Villa Torlonia, sulle ville romane tra Ottocento e Novecento, sulle ville del viterbese. Il volume su Villa Borghese, edito nel 2003 dal Poligrafico dello Stato, ha ricevuto il premio Grinzane Cavour-Giardini Hanbury. Ha organizzato convegni internazionali sulle ville storiche, in qualità di responsabile scientifico e curatore degli atti. Partecipa assiduamente a convegni nazionali ed internazionali. E’ stata chiamata a tenere lezioni e seminari nelle Università di Roma, Napoli, Milano, Firenze, Parigi, Pisa, Arezzo, Berlino, Washington. Ha ottenuto nel 2001 una fellowship presso il Centro di Ricerche sui Giardini di Dumbarton Oaks, Washington, della Harvard University. Ha tenuto conferenze negli Istituti Italiani di Cultura di Berlino, Washington, San Francisco e Vancouver.

 

E’ membro dell’ICOMOS IFLA e del Direttivo di ICOM Italia.

 

Attualmente è stata incaricata dalla Segreteria di Stato Vaticana e dalla Jaka Book della preparazione di due volumi sui Giardini Vaticani a Roma ed a Castel Gandolfo, nella collana “Monumenta Vaticana Selecta”. 

 

E’ responsabile di 42 ville e giardini storici di proprietà del Comune di Roma. In tale ambito partecipa a tutti i progetti promossi dall’Amministrazione ed esprime pareri su ogni forma di utilizzazione. Coordina uno staff interdisciplinare composto da storici dell’arte, architetti e archeologi. 

 

Nell’ambito degli incarichi di servizio ha curato i restauri di numerosi edifici e dei giardini di Villa Borghese e di Villa Torlonia, ha coordinato i restauri di giardini ed edifici di Villa Pamphilj, del Pincio, di Villa Sciarra, di Villa Paganini e di molte ville minori. Ha ideato e realizzato, ed attualmente dirige, i musei creati nelle maggiori ville, quali il Museo della Casina delle Civette (1997) e Il Museo del Casino dei Principi in Villa Torlonia (2002), il Museo della Villa e il Museo della Scuola Romana nel Casino Nobile di Villa Torlonia (2006), il Museo Carlo Bilotti nell’Aranciera di Villa Borghese (2006). Dirige il Museo Pietro Canonica a Villa Borghese, aperto al pubblico nel 1969. E’ responsabile dei progetti della realizzazione di tre musei a Villa Pamphilj, di un museo a Villa Ada Savoia, di un museo a Villa Aldobrandini, che saranno aperti al pubblico tra il 2008 ed il 2009.  E’ membro del Comitato Scientifico per il restauro dei giardini di Villa Medici e di Palazzo Barberini a Roma. E’ membro del Comitato Scientifico per il restauro dei giardini barocchi del Palazzo di Wilanow a Varsavia (Progetto Europeo).

 

Ha organizzato e curato numerose mostre.

 

Alberta Campitelli è aderende AIAPP (Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio).