home / evento / FIORI D'ACQUA
 

24 giugno

I 10 PARCHI PIU' BELLI D'ITALIA 2013!» continua...

14 novembre

VILLA LANTE A BAGNAIA È IL PARCO PIÙ BELLO D'ITALIA 2011» continua...

11 maggio

UNA PASSEGGIATA TRA I 10 GIARDINI PIÙ BELLI D’ITALIA» continua...

15 luglio

IL CASTELLO DI RACCONIGI E' IL PARCO PIU' BELLO D'ITALIA 2010!» continua...

» tutte le news

Il Parco del Giorno

Giardino Botanico Alpino di Campo Imperatore

Vengono coltivate le piante degli habitat altitudinali, che vivono oltre il limite del bosco

» approfondimento


FIORI D'ACQUA

GIUGNO-AGOSTO

Da giugno ad agosto, sarà possibile assistere alla fioritura degli inconsueti fiori d’acqua. La zona della cappella e la parte alta del giardino saranno scenario di magnifiche ninfee, originarie dell’Asia, ormai diffuse in tutto il mondo. Si potranno ammirare le ninfee Director Moore, con il loro caratteristico colore blu venato di porpora, e le ninfee Lotus, che fin dall’antichità popolavano gli stagni della valle del Nilo ed erano per gli antichi egizi esempio di perfezione e simbolo di immortalità. La Nymphaea Lotus fu anche, nella Grecia Antica, simbolo di innocenza e di modestia. 

In alcune parti dell’Africa e dell’India questa pianta viene utilizzata come alimento. Si crede anche che questo fiore abbia effetti afrodisiaci. Un altro fiore d’acqua di questo periodo dell’anno è il fiore di Loto, anche chiamato Nelumbo, caratterizzato da grandi e vistosi fiori. Tale specie, conosciuta come Loto Sacro (nelumbo nucifera) è utilizzata nella medicina cinese, in quella Ayurveda e nella cucina asiatica. Inoltre è considerato un fiore sacro per il suo simbolismo nel Buddhismo e nell’Induismo. 

In particolare nel buddismo è simbolo dell’essenza della vita umana. Il fiore di Loto è anche ricco di vitamine e minerali ed è possibile mangiarne in abbondanza senza preoccuparsi delle calorie. I buddisti lo consumano a rondelle come frittelle, in Giappone viene spesso servito a Capodanno, essiccato e tagliato. In questo periodo, sarà inoltre possibile ammirare la fioritura eccezionale della maestosa Victoria Cruziana, nota per le grandi dimensioni e la resistenza delle sue foglie, ospitata nella propria serra in corrispondenza del punto n. 3 del percorso consigliato.