home / evento / Spettacolo foliage nell’Oasi Zegna
 

24 giugno

I 10 PARCHI PIU' BELLI D'ITALIA 2013!» continua...

14 novembre

VILLA LANTE A BAGNAIA È IL PARCO PIÙ BELLO D'ITALIA 2011» continua...

11 maggio

UNA PASSEGGIATA TRA I 10 GIARDINI PIÙ BELLI D’ITALIA» continua...

15 luglio

IL CASTELLO DI RACCONIGI E' IL PARCO PIU' BELLO D'ITALIA 2010!» continua...

» tutte le news

Il Parco del Giorno

Tenuta di Camugliano

Tenuta agricola di 580 Ettari totalmente condotta con agricoltura biologica certificata. 

» approfondimento


Spettacolo foliage nell’Oasi Zegna


Spettacolo foliage: nell’Oasi Zegna, passeggiate e laboratori per viverlo al meglio in famiglia 
Oasi Zegna (Trivero, Biella)

L’autunno, a sorpresa, ha migliaia di fan. Viaggiatori, appassionati di natura, famiglie con bambini: tutti a caccia di foglie e colori, muniti di scarponcini e macchina fotografica. Da anni, infatti, il turismo del foliage è in crescita in tutto il mondo. Tra settembre e ottobre, anche l’Oasi Zegna, a un’ora e mezza di auto da Milano e Torino, è un’esplosione di giallo, arancione, rosso, marrone, fino al prugna e al viola. E qui alla trasformazione del paesaggio con il fogliame degli alberi che cambia tonalità, prima di cadere, sono dedicate tante iniziative speciali. Come le passeggiate guidate nel Bosco del Sorriso o i laboratori per i bambini sul ciclo della natura, in programma le prime tre domeniche di ottobre (1, 8 e 15). 

Il foliage nel Bosco del Sorriso 
Come in un quadro impressionista. Ci si inoltra tra faggi, querce, betulle, completamente avvolti da tocchi di colori accesi e un magico gioco di riflessi dorati. L'autunno arricchisce di nuove suggestioni il percorso nel bosco più famoso e amato dell’Oasi, dove domenica 1, 8 e 15 ottobre si può partecipare a passeggiate con guide naturalistiche, occasione per ammirare scorci e panorami nella loro veste forse più poetica, ma anche per saperne di più sul foliage. Scoprire perché le piante d’alto fusto mutano colore e in generale come la natura si prepara all’inverno. “Gli alberi si accorgono che l’estate è finita dal calare delle ore di sole – racconteranno le guide ai partecipanti – per questo smettono di inviare clorofilla al fogliame che diventano gialle o rosse, prima di seccarsi e cadere”. Uno spettacolo per i nostri occhi dunque che annuncia in realtà la fine del loro ciclo di vita. Camminando nel Bosco Sorriso si possono fare poi altre scoperte sulle piante: ad esempio, che hanno influssi rigeneranti, persino terapeutici, sul nostro sistema psico-fisico. Benefici che qui sono stati monitorati dall’esperto di bioenergetica Marco Nieri e sono indicati su cartelli lungo il facile percorso ad anello, adatto anche ai bambini (4,8 km). Per una sosta, ci sono piacevoli aree relax, allestite con sedute in pietra e grandi libri in legno di cedro che contengono favole ispirate al bosco, meraviglia per i più piccoli. Domenica 1, 8,15 ottobre, ritrovo alle ore 10 al Bocchetto Sessera. Gruppi massimo 25 persone, ciascuno accompagnato da una guida naturalistica. Prenotazione obbligatoria: Equipe Arc En Ciel tel. 015.0990725 / 349.4512088. 

Autunno a Casa Zegna: la mostra “RADICI e ALI” e i nuovi laboratori per famiglie 
Dopo la passeggiata, nel pomeriggio si può raggiungere Casa Zegna per visitare la mostra “RADICI e ALI. Costruire il futuro, dal Centro Zegna al mondo”, aperta tutte le domeniche fino al 29 ottobre. Una riflessione sul valore della responsabilità sociale da sempre condiviso dalla famiglia Zegna - dall’apertura della Clinica della Maternità e Infanzia, nel 1940, ai nostri giorni - in occasione della quale prende il via un ciclo di laboratori per tutta la famiglia, ispirati ai principi dell’educazione montessoriana e intitolato “Le foglie che diventano ali”. Dopo il successo degli incontri didattici sperimentati nel periodo delle fioriture primaverili, tre nuovi appuntamenti pomeridiani (domenica 1, 8,15 ottobre), a Casa Zegna e nella Conca dei Rododendri, per approfondire insieme il tema del foliage e della trasformazione del paesaggio con l’arrivo dell’autunno. Si inizia il 1° ottobre con una passeggiata nel bosco per conoscere e raccogliere foglie, semi, frutti: piccoli tesori con i quali ogni bimbo realizzerà un suo libro. La domenica dopo sarà dedicata alla composizione di un inedito paesaggio sonoro che i giovani partecipanti realizzeranno attingendo liberamente a registrazioni di suoni della natura effettuate nell’Oasi. Terzo appuntamento il 15 ottobre per imparare come la decomposizione vegetale che caratterizza la stagione autunnale sia parte essenziale di un ciclo di vita fondamentale anche per l’essere umano. Ai bambini, poi, il potere di far rivivere le foglie trasformandole nei personaggi di un racconto. 

Tutti i laboratori sono gratuiti e con merenda. Orario: 15 -17 circa. Prenotazione obbligatoria: tel. 015.7591463, archivio.fondazione@zegna.com. Info e calendario completo dei laboratori su: www.fondazionezegna.org. 


IL CALENDARIO 

Domenica 1 ottobre 
Sfogliare il Primo Libro delle Foglie 
Conosciamo meglio le foglie e la loro struttura e, raccogliendo le foglie in una breve passeggiata, costruiamo insieme il primo libro delle Foglie montessoriano. Età consigliata 4-8 anni. Presso Cascina Caruccia, nella Conca dei Rododendri, o a Casa Zegna in caso di pioggia. 

Domenica 8 ottobre 
Il Paesaggio Ri-SUONA 
Come cambia il suono della natura con il variare delle stagioni? Laboratorio di composizione di ambienti sonori registrati in estate a Bielmonte e in occasione della Giornata Fai del Panorama. Età consigliata 8-13 anni. A Casa Zegna. 

Domenica 15 ottobre 
Siamo fatti di Foglie? 
Un racconto working progress in cui trasformeremo le foglie in esseri viventi per scoprire come l'autunno e la decomposizione vegetale e animale siano fondamentali per la vita. Età consigliata 6-10 anni. Presso Cascina Caruccia o a Casa Zegna in caso di pioggia.