home / i parchi / Giardino Storico della Reggia di Colorno
 

Giardini nelle vicinanze


Castello di Gropparello


Il parco che circonda il castello di Gropparello è il primo parco e... continua » 

Giardino del Palazzo Ducale di Parma


Il Parco Ducale è una vasta area di verde creato a partire dal 1561 pr... continua » 

Fondazione Magnani Rocca


La Villa dei capolavori è situata in un bellissimo parco secolare popo... continua » 
cerca
Galleria fotografica

Giardino Storico della Reggia di Colorno

Giardino Storico della Reggia di Colorno

iazza Garibaldi, 26 Colorno (Parma)

http://www.reggiadicolorno.it

 

Il primo impianto dei giardini risale al 1480 ad opera di Roberto Sanseverino. All'epoca di Francesco Farnese risale la realizzazione, su progetto di Ferdinando Galli Bibiena, del Grande Parco, un misto fra giardino all'italiana e giardino alla francese profondo oltre quattro chilometri. Tra i tanti vanti del giardino meritava molta attenzione la Grotta Incantata dotata di automi che si muovevano e rappresentavano scene di divinità mitologiche. 

 

La ristrutturazione di Petitot adeguò il parco ai dettami della moda francese mentre Maria Luigia d'Austria lo trasformò nel 1816 in un giardino all'inglese. 

 

Nell'epoca post-unitaria ebbe un periodo di progressivo degrado e subì dei danni durante la seconda guerra mondiale. La fontana di Proserpina dopo essere acquitata dalla famiglia dei Rothschild si trova attualmente in inghilterra nel parco di Weddesdon Manor, mentre la fontana Trianon si trova al centro dell'isoletta del parco ducale di Parma, seppur mancante di molte delle statue che aveva originariamente. Altre statue provenienti dalla Reggia si trovano attualmente nel giardino del castello di Montechiarugolo. 

 

Recentemente l'amministrazione provinciale di Parma ha provveduto alla ricostruzione storica del parco recuperando il fasto dell'architettura del periodo farnesiano ripristinando il parterre centrale, i giochi d'acqua e i berceaux laterali. è stato inoltre ricreato il laghetto. 

 

Con la delibera della Giunta Provinciale del 23/12/'99 il Palazzo Ducale di Colorno è stato rinominato Reggia Ducale.Già residenza estiva di Francesco Farnese, poi dimora prediletta di Don Filippo di Borbone e della moglie Louise Elisabeth, figlia di Luigi XV di Francia, che la rinnova e l’arreda sul nobile modello di Versailles, e ancora abitata da Maria Luigia d’Austria fino alla metà dell”Ottocento, è stata inaugurata come attrezzata sede di esposizioni di prestigio internazionale nel 1995, con la mostra dedicata al collezionismo farnesiano.

 

Un complesso e lungo progetto di restauro, dovuto alle cure dell’Amministrazione provinciale di Parma e del Ministero dei Beni Culturali tramite le Soprintendenze competenti, ha salvato lo stabile da uno stato di assoluta fatiscenza, ne ha adeguato gli standard di sede espositiva, ma sopratutto ha consentito di riscoprirne il fascino di regale dimora settecentesca, incastonata come una pietra preziosa nella pianura padana. E oggi è completata dal recupero di recente concluso del parterre all’italiana, che ne costituisce la fresca cornice fiorita. Proprietaria della Reggia di Colorno, la Provincia ha avvertito tutta la responsabilità di tramandare una storia secolare, la cui importanza ancora oggi si percepisce nella bellezza della sua architettura e di quanto è in essa contenuto.

Ingresso

Ingresso al Giardino 

Gratuito 



Apertura

ORARI DI APERTURA 


Gennaio, Febbraio, Marzo, Novembre, Dicembre
Da Martedì a Venerdì
Mattino 10.00 – 12.00 Pomeriggio chiuso
Sabato, Domenica e Festivi
Mattino 10.00 – 12.00 Pomeriggio 15.00 – 17.00 
Chiuso Lunedì

Aprile e Maggio
Da Lunedì a Domenica
Mattino 10.00 – 13.00 Pomeriggio 15.00 – 18.00 

Giugno, Settembre, Ottobre
Da Martedì a Domenica
Mattino 10.00 – 13.00 Pomeriggio 15.00 –18.00 
Chiuso Lunedì

Luglio e Agosto
Da Martedì a Venerdì
Mattino 10.00 – 12.00 Pomeriggio chiuso
Sabato, Domenica e Festivi
Mattino 10.00 – 12.00 Pomeriggio 15.00 – 18.00 
Chiuso Lunedì


Altre segnalazioni

Foto ©‎ Ufficio Turistico Colorno


La Reggia di Colorno è aperta tutto l'anno con le seguenti modalità: 
Visita guidata obbligatoria 

Gruppi: Massimo 50 persone 

Percorso di visita: Piano Nobile, Appartamento Nuovo del Duca Ferdinando di Borbone e Cappella Ducale di San Liborio. L'itinerario di visita non comprende il Giardino Storico della Reggia.

Ritrovo: presso Ufficio IAT Colorno 


Mappa