home / i parchi / Villa Il Torrione
 

Giardini nelle vicinanze


Parco del Castello del Roccolo


Il parco plurisecolare che circonda il castello fu concepito secondo i cano... continua » 

Parco di Palazzo Malingri di Bagnolo


Giardino romantico all’inglese. Prati verdissimi circondati da&nbs... continua » 

Castello di Racconigi


VINCITORE 2010. Il parco del castello è un luogo carico di suggestio... continua » 
cerca
Galleria fotografica

Villa Il Torrione

Villa Il Torrione

Via Galoppatoio, 20 Pinerolo (Torino)

http://www.iltorrione.com

La villa del marchese Doria Lamba di Pinerolo (TO) è un complesso architettonico di origine medievale che si è ingrandito sino a raggiungere, ad inizio Ottocento, la forma attuale di alto livello artistico nella sua forma neoclassica. 

 

Il grandioso parco all’intorno esprime invece l’istanza romantica con gli interventi progettuali di Xavier Kurten, il giardiniere della corte sabauda che aveva dato forma ai parchi di Pollenzo e Racconigi nei primi decenni dell’Ottocento. Appartenuto prima alla famiglia Trucchietti, quindi ai conti Canera di Salaco, il fortilizio (di cui restano le basi scarpate del torrione medievale nei sotterranei) fu trasformato nel seicento in villa di campagna con ampi giardini ed i rustici della tenuta; all’inizio dell’Ottocento la villa fu ampliata con interventi che videro operosi anche gli architetti Ignazio Michela e Alessandro Antonelli. 

 

Nel 1856 il Torrione fu acquistato dal marchese Leone Doria Lamba. Il parco è stato delineato secondo i criteri del parco romantico all’inglese, con l’impianto di essenze arboree perimetrali intorno ad un’amplissima radura centrale a prato. Il progetto, intatto ed originale, firmato dal Kurten il 28/3/1835 è custodito e visibile presso la villa. Un coinvolgente percorso segnato da eleganti strade sterrate inizia con il lungo viale di Carpini, per finire nell’immenso prato centrale sul fronte della villa. La grandissima radura, chiusa da chilometri di muro, si estende a sud, fino ad un lago ampio e misterioso. 

 

Una piccola casa, quella del guardia caccia ne chiude l’angolo più lontano, mentre un raro Ha-Ha ne fa continuare la vista a perdita d’occhio, sostituendosi alle chiusure. Una ghiacciaia ed una collinetta artificiale sono gli elementi affascinanti tipici dell’epoca. Scorci, vedute, grandi spazi, alti alberi: Farnie, Carpini, Tigli ed esemplari di Liriodendro, Gingko, Pini, Abeti, Cedri, Cipressi calvi, Criptomerie, Libocedri, Magnolie ed altri pregevoli specie botaniche, tra cui va menzionata la splendida collezione di Hydrangee, curata dalla sig.ra Anna Peyron e provenienti dal suo famoso vivaio di Castagneto Po. 

 

Accanto alla villa si trovano diversi edifici complementari, che sono stati sistemati in eleganti ed accoglienti suites che uniscono alla bellezza dell’ambiente naturale, con gli affacci sul parco, la dotazione di ogni confort moderno ed offrono la possibilità di un soggiorno in formula Bed & Breakfast davvero particolare.

Ingresso

Euro 5,00 Visite individuali, per persona

Euro 6,00 Visite guidate per gruppi di min. 10 persone, su prenotazione, per persona

Gratis bambini


Apertura

Da Aprile ad Ottobre.


Altro

Possibilità di colazione, aperitivo o the al termine della visita (prezzo da concordare).

Mappa